martedì, luglio 25, 2006


Comincio da oggi una breve sezione riguardante *la tutela dell’ambiente* nelle sue diverse forme: aria, acqua e paesaggio terrestre. Cercherò di fare luce più che sui problemi sui metodi, domestici e non, per salvaguardare la natura e anche per risparmiare qualche euro sulle bollette.

Considerata la stagione, è utile iniziare dal *risparmio idrico*.

Esistono già da tempo in commercio dei *microriduttori di flusso* applicabili ai rubinetti domestici; queste piccole capsule sono costituite da resina polarizzata che mischiando aria e acqua rende il getto vorticoso e più veloce, diminuendo il consumo idrico.

Un altro sistema di risparmio molto pratico da realizzare consiste nel porre all’interno del sifone del bagno una bottiglia piena di acqua di grandezza variabile (si consigliano quelle da un litro); in questo modo ad ogni scarico verrà utilizzata *un litro di acqua in meno*, comunque efficiente ai fini dell’igiene.
Ma facciamo due conti: se si considera un utilizzo quotidiano del bagno intorno alle 3 volte per 365 giorni e un sifone che contiene 5 litri di acqua si avrà un consumo di 5475 litri annui; con questo espediente il consumo si attesterà intorno ai 4380 litri annui, con un risparmio annuo di circa 1000 litri di acqua, equivalenti a 2 bottiglie da un litro e mezzo d’acqua al giorno.

Si potrebbe, poi, realizzare sistemi di captazione dell’acqua piovana sia per gli scarichi domestici (*impianti duali*) sia per il giardinaggio.

Per ulteriori informazioni, chiarimenti e acquisto dei prodotti sopra proposti consultate questo sito http://www.commercioetico.it/
Alessio

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Good article! wow gold opportunity!

il Bruco ha detto...

SOno favorevole al raccoglimento dell'acqua piovana!...mi chiedo: perchè dovremmo usare acqua potabile anche nel cesso!?