domenica, dicembre 03, 2006

Salviamo il fiume Melfa

Cari amici,
mi chiamo Marco Cinelli e come molti di voi abito a Roccasecca, paese che amo e che per nulla al mondo lascerei, sebbene talvolta le cose non vadano come dovrebbero. E proprio di una di queste cose che vorrei parlarvi. Da tempo con alcuni amici ambientalisti stiamo portando avanti una battaglia che a molti è sconosciuta. "Desideriamo salvare il Fiume Melfa"!. Molti conoscono il fiume come un semplice pietraio, ma pochi sanno che la sua acqua viene deviata quasi interamente verso Cassino già da Picinisco per mezzo di una derivazione idroelettrica. Lo scorso marzo con un raduno di canoe ci siamo proposti di promuovere la tutela e la conoscenza del fiume così come potrebbe essere... sempre con l'acqua! Ora, purtroppo, qualcuno ha deciso che anche quella poca acqua rimasta debba essere captata per le irrigazioni secondo un sistema idraulico che ha dell'incredibile... non ha documentazione di licenza, non ha autorizzazioni necessarie, è antiambientale e peggio, sconvolgerebbe un
intera ecosistema fluviale, rendendo di fatto secco il fiume già da Atina, dove ancora sopravvive (chissà per quale miracolo) la trota. Amici, noi abbiamo realizzato un sito internet (fiume melfa) in cui potete osservare la bellezza del fiume nei periodi migliori della sua vita e lì potrete seguire la nostra lotta contro "l'invasore". Tutto quello che vi chiedo è di scaricare la petizione allegata alla sezione documentazione (PETIZIONE) e farla pervenire anche a me personalmente, contattandomi telefonicamente al 3202911156. Io provvederò a farla giungere a destinazione. Vi prego di non sottovalutare la petizione come un banalissimo foglio di carta che verrà cestinato, perché una precedente petizione con 2000 firme è bastata a suscitare profondo interesse nel ministero dell'ambiente. Ovvio che con più firme avremo più credibilità. Vi ringrazio per la disponibilità e vi prego di credere in un sogno che davvero può realizzarsi con l'aiuto di tutti voi e finalmente smentiremo chi dice che "alla Melfa c stann solo le prete"! L'acqua c'è... le foto sul sito della diga ve lo proveranno. Dateci una mano... Roccasecca ha bisogno del suo fiume!
Grazie 1000.
Marco Cinelli
Scrivimi una email!
Email fiume Melfa

13 commenti:

il Bruco ha detto...

Dai diamoci da fare!

ziguliva ha detto...

ragazzi....Marco sta facendo un grande lavoro...cerchiamo di dargli una mano, ognuno nel proprio piccolo come può.

il Bruco ha detto...

Non sò se avete visto le foto sul sito del melfa... davvero belle! e pensare che tutti credono(compreso me...fino a poco fa) che il Melfa sia fatto solo di pietre!

davide ha detto...

E daglie con il Melfa! :D

Appena divento un biologo importante creo a gratis il piano di ripristino ambientale del Melfa!

Già interrompendo la diga
il fiume si ripristina da solo!

Cmq il problema energetico è importante!

Antonio ha detto...

e pensare che i nostri genitori nuotavano in questo fiume...è un po l'emblema roccaseccano...non è bello vedere solo pietre...anche se c sono punti in cui c'è acqua ( pozze) quasi sempre.
A me personalmente non bastano le pozze!!!un'altro problema è l'inquinamento!!! non so se avete mai visto le centinaia di ruote gettate giù dal Tracciolino...io ci passo sempre durante gli allenamenti e non è una cosa bella da vedere...quindi impegnamoci!!!ciau!!!

il Bruco ha detto...

Aspetto il commento di ROBERTO GIANNITELLI a riguardo!

simone

febbricitante ha detto...

ciao
questo è il mio primo commento.....speriamo bene.
approposito del melfa vorrei dire che io non conosco bene i problemi"giuridici"del fiume e del tracciolino ma ho spesso dato un occhiata da vicino al letto del fiume(leggi pietraia) e posso dire tranquillamente che il problema più impellente non è la mancanza d'acqua ma il comportamento di troppi incivili che stanno rendendo una discarica l'intera parte di fiume che costeggia la strada.
penso che si potrebbe-dovrebbe organizzare una giornata o più giornate di pulizia del fiume,almeno dai rifiuti meno biodegradabili:elettrodomestici,parti di automobili,plastica........pneumatici!!!!!
e sono convinto che vada fatta una bella pulizia PRIMA che la tanto sospirata acqua sparga tutto per l'intera lunghezza del fiume fino al mare!
un altro problema che ha veramente dell'incredibile è quello del parapetto della strada,sapete che si stanno fregando tutte le antiche pietre squadrate che lo compongono?
so addirittura che la strada che va da roccasecca a casalvieri è inagibile e inquanto tale dovrebbe essere chiusa definitivamente al traffico(questo è una specie di paradosso,avete presente le transenne?)e chissà quante cose non sappiamo......

febbricitante ha detto...

quasi dimenticavo!!!!qualcuno ha mai visto le foto che ha fatto tommasino della cava?è passato qualche anno da quando mi ha mostrato delle foto di quella zona e non penso che sia cambiato qualcosa

il Bruco ha detto...

Bella(si fa per dire) questa storia che i roccaseccani si "fottono" le pietre!
Maledetti spaccaprete!:)
simone

Anonimo ha detto...

p.s.
col termine spaccaprete non intendevo offendere "febbricitante"(Roberto Giannitelli)

eheh
simone

davide ha detto...

un benvenuto a febbricitante!
Credevo fosse fabbrocile,
ma mi sono ricreduto.

antonio ha detto...

ah roberto!!! cmq le pietre se le fregano tutti non solo quelli che abitano nelle vicinanze...ho sentito di gente che abita anche in altri posti di roccasecca che scippa le pietre...bhe! cosa posso dire a riguardo??? spero tanto che queste pietre almeno una volta nella vita cadano sulle teste di chi le stacca...ahahah!!ciau

il Bruco ha detto...

Sembra ci siano novità buone sul Melfa!...
aspetto informazioni precise da chi ne sa qualcosa!( tipo febbricitante!)

simone