venerdì, dicembre 22, 2006

Guardate un Ufo!... macchè! è Santa Klaus

Quante "verità" conoscete sullo sbarco dell'uomo sulla Luna?
io ne conosco 3... la prima è quella che scritta nei libri di scuola...la seconda afferma che l'allunaggio del 1969 è tutta una messa in scena girata in uno studio con tanto di scenografia ed effetti speciali...la terza è quella che vi riporto qui di seguito con tanto di prove scritte ( anche audio per chi volesse ascoltarle) e testimonianze reali.


Allunaggio dell'Apollo 11 (20/7/1969)
La voce degli astronauti e le risposte dalla base di Houston registrate da radioamatori.


TESTO DELLA CONVERSAZIONE:

Astronauta 1: Ma cos'è quello?
Astronauta 2: Avete una spiegazione?
Houston: Non vi preoccupate, attenetevi al programma!
Astronauta 1: Mio Dio, ma è incredibile, questo è fantastico, non lo potreste mai immaginare!
Houston: Sappiamo di questo, andate dall'altra parte!
Astronauta 1: Ma che diavolo è quello? è incredibile ...... Dio ... ma cos'è allora, me lo dite?
Houston: Cambiate frequenza, usate Tango, Tango!
Astronauta 1: C'è una specie di luce lì.
Houston: Cambia frequenza.
Houston: Usa Bravo Tango, Bravo Tango, scegli Jezebel, Jezebel!
Astronauta: ......sì ..... ma tutto questo è incredibile!
Houston: Passa su Bravo Tango, Bravo Tango

APOLLO 11 - 20/7/1969 (allunaggio)
"Poco prima che Neil Armstrong mettesse piede sulla Luna, due UFO gli passarono sulla testa e il suo compagno Buzz Aldrin scattò molte istantanee che li ritraevano" (Maurice Chatelain).


In base ai resoconti, sia Neil Armstrong che Edwin "Buzz" Aldrin videro un UFO poco dopo il loro storico allunaggio con l’Apollo 11, il 21 Luglio 1969. Ricordo di aver sentito uno di loro riferirsi ad una "luce" sopra un cratere durante la trasmissione televisiva, con il Controllo Missione che richiedeva ulteriori informazioni. Non si sentì niente altro. Secondo un ex impiegato della NASA, Otto Binder, alcuni radioamatori, con le loro stazioni riceventi in VHF, che aggiravano i ripetitori televisivi della NASA, raccolsero il seguente scambio:
NASA: "Cosa c'e' lì Controllo Missione chiama Apollo 11."
Apollo 11: "Questi 'babies' sono enormi signore! smisurati! Oh mio Dio! Non ci credereste Vi dico che ci sono altre astronavi là allineate sul bordo più lontano del cratere! Sono sulla luna e ci osservano"!


Secondo 1'astronauta della NASA Neil Armstrong, gli alieni hanno una base sulla Luna, e ci hanno detto a chiare lettere di andarcene e star lontani.
Un certo. professore, che desiderava rimanere anonimo, intavolò una discussione con Neil Armstrong durante un simposio della NASA.
Professore: "Cos'è successo veramente lassù con 1'Apollo 11?"
Armstrong: "Fu incredibile. Naturalmente, tutti sapevamo che c'era una possibilità, il fatto è che ci hanno intimato di starcene lontani! (gli alieni) Da allora non ci fu più alcuna questione a proposito di stazioni spaziali o città lunari.
Professore: "Cosa intende con 'intimato di starcene lontani'?"
Armstrong: Non posso entrare nei dettagli, eccetto che per dire che le loro navi erano molto superiori alle nostre, sia in dimensioni che in tecnologia. Ragazzi, erano grosse e minacciose! No, non se ne parla nemmeno di una stazione spaziale."
Professore: Ma la NASA effettuò altre missioni dopo Apollo 11?"
Armstrong: "Naturalmente, la NASA aveva l’incarico a quel tempo, e non poteva rischiare il panico sulla Terra. Ma in realtà fu un veloce scoop e a casa di nuovo."


Secondo il Dott. Vladimir Azhazha:
"Neil Armstrong ritrasmise il messaggio al Controllo Missione, che due grandi oggetti misteriosi li stavano osservando dopo essere atterrati nei pressi del modulo lunare. Ma questa trasmissione non fu mai sentita dal grande pubblico, perché la NASA la censurò.

Secondo il Dott. Aleksandr Kasantev, Buzz Aldrin riprese un filmato a colori degli UFO dall'interno del modulo,e continuo'a filmarli dopo che lui ed Armstrong furono usciti.
Armstrong ha confermato che la storia era vera, ma rifiutò di entrare in maggiori dettagli, oltre ad ammettere che dietro l'insabbiamento c'era la CIA.

Bè, per me bastano queste prove per crederci... ma lo sò che tu "lettore" non hai creduto nemmeno ad una parola scritta qui sopra!eheh
Ma eccoti queste 2 belle ciliegine:



Buzz Aldrin, in occasione del venticinquesimo anniversario dello sbarco sulla Luna, ha dichiarato, alla presenza di Neil Armstrong, nel corso di una cerimonia celebrativa in Italia:
"...un UFO c'era con noi... Poco dopo aver lasciato il campo gravitazionale della Terra diretti alla Luna, tutti e tre, Neil Armstrong, Mike Collins ed io, vedemmo apparire sull'oblò un oggetto luminoso che ci seguiva a distanza... Ne informammo Houston, la base. Pensammo che fosse l'ultimo stadio del Saturno 5, il missile che ci aveva lanciato, ma i conti non tornavano. Non poteva essere neppure la sonda robot lanciata dai sovietici per batterci almeno simbolicamente nella corsa alla Luna, perché era più avanti di noi. Che cos'era? Non lo so, non lo scoprimmo mai. L'oggetto ci accompagnò per molte ore e poi scomparve..."
("La Stampa" - 24/07/1994)


Edward Buzz Aldrin: "Eravamo sulla Luna scortati da un Ufo"
dichiarazione del 26.07.2006
(Testo tratto da "La Stampa")
...Trentasette anni fa, esattamente in questi giorni, milioni di persone in tutto il mondo affollavano i bar per seguire da preistoriche tv in bianco e nero l'avventura dell'Apollo 11, la capsula che avrebbe portato l'uomo sulla Luna.
Coperte dalle voci dei commentatori, si udivano sullo sfondo le incomprensibili comunicazioni tra la base di Houston e i tre astronauti nella navicella: Neil Armstrong, Edward Buzz Aldrin e Michael Collins.
Due frasi, scambiate il 19 luglio, poco prima dello sbarco, erano sembrate a tutti i tecnici che seguivano la missione una normale richiesta di informazioni, ma nascondevano un segreto che Aldrin ha rivelato solo adesso: l'Apollo 11 non era solo nello spazio.
L'equipaggio chiese alla base dove si trovasse rispetto a loro l'S-IVB, il terzo modulo del razzo che li aveva spinti verso la Luna. Dopo qualche minuto, Houston rispose che si trovava a 6000 miglia nautiche, circa 11 mila chilometri. Non poteva dunque essere quello - ha rivelato Aldrin - il grande oggetto che vedevamo dall'oblò ad una certa distanza da noi. Era a forma di anello e si muoveva ad ellissi. Collins decise di guardarlo meglio con un cannocchiale, non era sicuramente il nostro razzo.
I tre astronauti decisero di non comunicare altro alla base, e di parlarne solo al loro ritorno in un briefing riservato.
"Che cosa potevamo fare? - ha spiegato Aldrin - Dovevamo metterci a gridare? ragazzi, c'è qualcosa che si muove qui di fianco, avete idea di che cosa possa essere??
Molta gente ascoltava le comunicazioni tra noi e Houston, gente di tutti i tipi. Temevamo che qualcuno potesse chiedere di annullare la missione, a causa di una minaccia aliena o per qualunque altra stupida ragione.
Così decidemmo solo di informarci per precauzione su dove si trovasse l'S-IVB."


Allora che ne pensate?
Sò già cosa ti stai domandando, caro "lettore":
Ma cosa c'entra in tutto questo il titolo del post?
Eccotelo spiegato!eheh

Maurice Chatelain della NASA
Nel 1979 Maurice Chatelain, responsabile del Sistema di Comunicazioni della NASA confermò che Armstrong aveva veramente detto di aver visto degli UFO sul bordo di quel cratere lunare. Chatelain pensa che gli UFO possano provenire dal nostro stesso sistema solare, in particolare da Titano. Ecco alcune sue dichiarazioni:
"Gli incontri ravvicinati sono eventi ben conosciuti alla NASA, ma nessun ne ha mai parlato fin ad ora". Tutti i voli Apollo e Gemini sono stati seguiti a distanza, a volte anche abbastanza ravvicinata, da veicoli spaziali di natura extraterrestre: da dischi volanti o da UFO, se li volete chiamare con quel nome. Ogni volta che si è verificato, gli astronauti hanno informato la torre di controllo che ha sempre ordinato il più assoluto silenzio"
"Credo che Walter Schirra a bordo del Mercury 8 sia stato il primo degli astronauti ad usare il nome in codice 'Santa Klaus' per indicare la presenza di dischi volanti nei pressi della capsula spaziale. Per esempio James Lovell, a bordo dell'Apollo 8, disse improvvisamente 'Vi informo che c'è Santa Klaus'.
Anche se ciò accadde il giorno di Natale del 1968, molta gente ebbe la sensazione che c'era dell'altro dietro le sue parole".


“Auguri di buon Natale a tutti voi...umani!”
Santa Klaus


Simone

12 commenti:

Il Grande Rabbino ha detto...

Lungo post, ma veramente un bellissimo ed interessante post...
e chi lo sapeva che babbo natale arriva pure sulla luna!!!
certo che ora, anche se un pochino scettico, mi vengono i brividi...

davide ha detto...

E' Gianfranco l'unico Marziano in
cui credo!

il Bruco ha detto...

che battutaccia!eheh
simone

Marco tartaruga ha detto...

WOW!! mi avevi già raccontato questi fatti...ma nn così affondo!!!Cmq ci sono cose ke mi fanno pensare,iniziamo:
1) gli alieni ke tipi erano? grigi o luminosi?
Poi perkè ki vuole svelare la verità viene preso per pazzo??una cosa ke odio è l'oscurantismo ke fa L'america... bhe simone,cmq penso ke dovresti continuare ad argomentare sulla luna e parlare di (se nn dico stronzate) "Castel Moon" o cose simili...va bhe hai capito. cmq io credo a quello ke dici, nn perkè sia un credulone o creda a cose dette, ma anke io mi documento e trovo troppo strano l'atteggiamento della NASA FBI e CO. va bhe...questa è l'america!!!

Il Grande Rabbino ha detto...

io che sono qua in america ho incominciao a parlare a proposito che c`era un teoria per cui l`allunaggio non era vero... e qui nessuno ne sa niente... ma proprio NESSUNO!!!

il Bruco ha detto...

Poracci! comunque anche in Italia è la stessa cosa.
non gli interessa a nessuno sapere che non siamo soli nell'universo e che gli ufo non sono cazzate inventate ma sono cose reali...pensate che il problema è così reale, che Gorbaciov e il presidente degli USA nel periodo della guerra fredda, parlarono se in un eventuale invasione aliena loro si sarebbero uniti e coalizzati per opporsi alla minaccia aliena...Gorbaciov rispose di si...
questo appena detto non è affatto una storiella...ultimamente quando venne Gorbaciov da Fabio Fazio su rai tre racconto proprio ciò che ho detto sopra...
èh!

simone

Alessio ha detto...

E' praticamente ovvio che esistano altre forme di vita!

Ho già guardato le stelle più di qualche volta da quando sono tornato a casa (a roma è un po' difficile vederle! sigh...). La cosa più ovvia che viene da dirsi è quanto scritto su!

Quante galassie? stelle? pianeti ruotanti? batteri, proteine e amminoacidi sparsi nel POLIverso!?

E se un giorno incontrassimo una popolazione non di questo sistema solare quanto avremo da imparare da loro? e loro da noi? ...peccato non esserci!

Alla prossima.

AnToNiO vIbRaTiOn ha detto...

BUON NATALE A TUTTI!!!!

aNTONIO ha detto...

BUON NATALE A TUTTI!!!!

aNTONIO ha detto...

BUON NATALE A TUTTI!!!!

ziguliva ha detto...

auguri.........

il Bruco ha detto...

AUGURI! anche a voi

simone e alessandra