giovedì, gennaio 04, 2007

Salviamo il fiume Melfa 2 : Missione compiuta
Con immenso piacere pubblichiamo queste belle notizie sul fiume Melfa ricevute dall'amico Marco Cinelli.

La regione Lazio sotto spinta del Ministero dell'Ambiente, ha definitivamente bocciato il progetto irrigazione a pioggia sul Melfa.L'impianto non è stato ritenuto capace di soddisfare le caratteristiche più volte richieste in tema di tutela ambientale e conservazione dello stato idrogeologico del fiume. E' stato ritenuto incompatibile con la sopravvivenza della fauna ittica non avendo neppure percorsi di risalita per i pesci.
Inoltre non ha ottenuto la valutazione d'incidenza e l'approvazione dall'ufficio VIA (Incidenza ambientale).Tutto sospeso dunque e per ora il fiume è salvo.
Ora qualcosa di potente bolle in pentola e ve lo farò sapere al più presto perché pare sia qualcosa che potrebbe cambiare radicalmente il volto del fiume... in positivo naturalmente.
Ah dimenticavo... il presidente del Consorzio e i suoi loschi compari che pensavano di farla franca continuando i lavori e inducendo il silenzio di molti, hanno ricevuto un bell'avviso di garanzia.

Fiume Melfa
Scrivimi una email!
Email fiume Melfa

14 commenti:

il Bruco ha detto...

yahoooooo!!!!!!!!!!:)

Fez ha detto...

io ho visto solo un pezzo di quel fiume e devo dire che in alcuni punti è ridotto parecchio male quindi trovo sia lodevole che qualcuno cerchi di rimettere insieme quello che rimane e salvi il salvabile...!!!! l'unione fa la forza e spero che la gente capisca che cosa sta perdendo.....

Davide ha detto...

L'Unione e' la Forza! eheh :D
grande prodi!

anche se sul melfa non c'azzeca un kazzo!

Il Grande Rabbino ha detto...

ed il povero silvio???
non pensate che e` anche merito suo??
sigh sigh povero silvio

il Bruco ha detto...

x marco cinelli: grazie per aver
messo il nostro link sul tuo sito.
grazie grazie hehe
da parte del bruco: Simone,Alessandra,Alessio

ziguliva ha detto...

wow.......ce n'è voluto di tempo ma finalmente Marco ce l'ha fatta!
Grande!

MondoA6Corde ha detto...

il melfa è stato uno dei punti fissi dell'infanzia di mio padre, mi racconta ancorra oggi cose fantastike, situazioni ke hanno lasciato un segno nei suoi ricordi, infatti è un tema ricorrente nelle sue poesie in dialetto..ebbene, sono contentissimo perke il fiume è anke una parte di noi, insomma, teniamocelo stretto e soprattutto al sicuro...sapete cosa disse un amico di mio padre quando vide per la prima volta il mare? "Feregna che pezze de Melfa" ciao a tutti

Jose ha detto...

Bravi, bravi, bravi!

il Bruco ha detto...

eheh simpatica la frase in roccaseccano!
ne approfitto della presenza di mondoa6corde per chiedergli di fare un post(se vuoi e se puoi) su una delle poesie del padre!
avrei voluto farlo uno io, su quella poesia..."ISSE CHISA’ CHE SE CREDEVENE" siccome mi piace molto...ma è meglio che ci pensi tu!eheh sei piu' vicino al poeta!
ok! aspetterò il post!
;)
ciaoo

simone

Davide ha detto...

bravo simone!

ci vuole il vate di roccasecca!

non so come fa il grande aldo a trarre fuori dalle sue poesie vari spaccati della vita roccaseccana e anche grande ironia.

Il Grande Rabbino ha detto...

VOGLIAMO IL POETA!!!!!!
Che Roccasecca sarebbe senza uno Aldo?

MondoA6Corde ha detto...

va bene cercherò di fare un bel post anke con la sua collaborazione...datemi un po di tempo e potrò esaudire queste rikieste...ci vediamo

Tommasodaquino ha detto...

Cari Vermacci verdi vi informo che oggi i Signori che volevano fotterci il Melfa hanno ricevuto un bellissimo AVVISO DI GARANZIA .Era su Ciociaria di oggi 23 gennaio. Ciao

il Bruco ha detto...

Oh... grazie per la lieta notizia!

Aspettiamo altre buone nuove... anche da altri fronti.

Passa più spesso e, magari, tienici informati sull'operato
dell'Amministrazione Comunale... non è possibile che l'elettore non sia
aggiornato sulle decisioni, i programmi, ecc dei delegati o dipendenti
(Grillo) o servi (J. S. Mill) che dir si voglia.

Alla prossima.
Alessio