mercoledì, febbraio 28, 2007

"E Dio disse: stringhe vibrate!...e l'universo fu!"
La Teoria delle Stringhe
Il Modello Standard della fisica delle particelle è una teoria che spiega l’universo a partire dai suoi componenti di base, le particelle elementari.
Questo modello si basa sull’esistenza di ben 25 particelle le quali si dividono in fermioni, cioè le particelle che costituiscono la materia(elettrone,neutrino elettronico, quark ecc…) e bosoni ovvero le particelle che trasportano le forze (forza nucleare forte,nucleare debole, elettromagnetica e gravitazionale).

Purtroppo questo modello non costituisce una teoria definitiva; infatti le particelle elementari descritte nel modello, potrebbero non essere elementari: un esempio per capire questo concetto è l’atomo, che all’inizio del 1900 si credeva indivisibile…poi si scoprì che esso era composto da elettroni, protoni e neutroni e che queste due ultime particelle a loro volta sono formate da altre più piccole: i quark.

Dunque si tratta di una teoria di “transizione” verso un’altra più generale, che ha il compito di spiegare l’universo a partire dai suoi più piccoli mattoni.
Il sogno di tutti i fisici è appunto spiegare l’universo intero con una formula in grado di descrivere e di legare la materia con le 4 forze fondamentali!...Una sorta di “Teoria del TUTTO”!
Una teoria molto appoggiata dai fisici teorici è la “Teoria delle Stringhe”.

Vediamo cosa dice questa interessante teoria:
Tutto l’universo, o meglio tutto quello che esiste, è generato da una miriade di cordicelle infinitesime che vibrano: le stringhe.

A differenza della visione tradizionale, nella teoria delle stringhe i mattoni della materia non sono particelle puntiformi ( come i protoni,elettroni, quark…) ma filamenti minuscoli, sottilissimi e in perenne oscillazione chiamati appunto “Stringhe” o “corde”.
Queste corde con gli estremi liberi oppure a forma di anelli chiusi, sono lunghi 10°-34 metri ( cioè un miliardesimo di un miliardesimo di miliardesimo di metro!) dunque miliardi di miliardi di volte più piccoli di un atomo!

Con le loro vibrazioni si crea sia la materia e sia le forze!
Proprio come una corda di violino può produrre note diverse, così le particelle sono la manifestazione dei vari modi in cui vibrano le stringhe!!!

Questo vale non solo per le particelle che formano la materia ( i fermioni) ma anche per i bosoni cioè le particelle che trasmettono le forze principali.
Ma non è finita qui! Il meglio ancora deve essere detto:
Lo spazio non ha solo 4 dimensioni (larghezza,profondità, altezza e tempo) che comunemente percepiamo, ma ne possiede ben 10!!!
Queste 6 aggiuntive sono però estremamente piccole e meno evidenti delle altre!

Per esempio:
un sottile filo di lana visto da lontano ci appare ad una sola dimensione, siccome notiamo solamente la sua lunghezza…ma se ci avviciniamo e lo guardiamo attentamente vedremo che ha un certo spessore…è tridimensionale!
Allo stesso modo, le 6 dimensioni extra sono osservabili solo su scale piccolissime che finora gli strumenti odierni non sono riusciti a vedere!

Insomma se fosse vera questa teoria e se venisse verificata, si aprirebbe la porta per una nuova era della fisica, una sorta di “rivoluzione” teorica di gran lunga superiore a quella fatta dalla relatività di Einstein e dalla fisica quantistica!!!

Ma non è finita qui: secondo l’ultima evoluzione della teoria delle stringhe, lo spazio avente 10 dimensioni è “popolato” da membrane vibranti, dette “brane” che a loro volta sono popolate da stringhe che non possono uscire dalla brana di appartenenza…il nostro universo sarebbe così una brana tridimensionale che fluttua in uno spazio a 10 dimensioni!
Poiché luce e materia restano chiuse all’interno di questa brana, noi non possiamo vedere o percepire le altre dimensioni aggiuntive .Tuttavia i gravitoni, le particelle che trasportano la forza di gravità, hanno la capacità di sfuggire dalla brana: dunque la forza di gravità si propaga nello spazio multidimensionale collegando tra loro diverse brane!

Dunque basta parlare di “UNIVERSO”!!! …si dovrebbe parlare di “MEGAVERSO”!!! ovviamente se tutto ciò corrispondesse alla realtà.

Insomma, speriamo di essere fortunati abbastanza per vedere i primi risultati positivi per questa teoria…per fortuna proprio nel 2007 a Ginevra l’LHC, l’ acceleratore di particelle più potente al mondo ci potrà dare prova di tutto ciò!

Non mi rimare che dire: “Chi vivrà, vedrà” e “Buona vibrazione a tutti!”

ispirato dalle parole del Prof. Zichichi

Simone
p.s.
L'immagine sopra, è lo spazio di Calabi Yau e sembra possa essere l'elemento base per"la forma" del multiverso...o meglio in ogni punto dello spazio che ci circonda dovrebbero esser presenti questi "gomitoli"(vedi immagine qui). Per saperne di piu' clicca qui

16 commenti:

davide ha detto...

Sono il primo a postare: forse xkè siete tuti morti prima di finire di leggere l'articolo?

Un plauso al buongiorgio che esemplifica in maniera "pierangeliana" questi concetti che sembrano allontanarsi dalla realtà, quando poi ne costituiscono l'intima essenza!

Se avete letto il Silmarillion mi dovreste ricordare come si chiama la musica creata da Iluvatar, il creatore di tutte le cose della Terra di Mezzo.

Vabbè, lascio raccontare ad altri sto fatto, tipo un gneopompeo qls, sparito da un bel pò!

E che altro? poi ve lo dico va, non voglio sovraccaricare il tutto!
La GTU! la grande teoria unificatrice, così la chiamano!

Marco tartaruga ha detto...

in giorno mio padre (se ricordo bene!) disse ke un giorno troveranno qualcosa più piccolo di elettrone o lacuna. non mi sono certo aggiornato questi ultimi anni. Sapevo già dell'esistenza dei quark ,e magari c'è qualcosa di ancora + piccolo delle stringhe! questa teoria è femonenale: ti fa sentire grande nell'universo e magari ki lo sa esistono forme di vita anke nel miniuniverso di un atomo!!! magari come degli alieni all'incontrario: talmente piccoli ke noi non ci accorgiamo!! forse si forse no...basta studiare un altro pò quelle piccole particelle!! ciao a tutti

il Bruco ha detto...

EH si è vero...come nel Silmarillion...con Iluvatar e gli...mnm...non ricordo bene...che intonavano una melodia "creatrice".

che ve ne pare di questo spazio di Calabi Yau, bello vero??

simone
p.s.
aspetto commenti "tecnici" dai tecnici di ingegneria...

Anonimo ha detto...

si può vedere oltre il quark? vorrei saperne di + .

il Bruco ha detto...

per ora no...
ma se venisse confermata la Teoria delle stringhe, allora potremmo dire di si!e l'elemento piu' piccolo sarà proprio la stringa!
Dobbiamo aspettare gli esperimenti che faranno all' LHC di Ginevra, o nel resto del mondo...
Fin ora non si è visto nulla di piu' piccolo del quark perchè le energie in gioco negli acceleratori di particelle erano troppo basse...però chissa forse con le energie dell'LHC ci si riuscirà...pensa, ha ben 27 km di circonferenza!e raggiungerà una energia di 14 TeV.( Tera elettron-volt)
Questa energia è la stessa sviluppata ad un tempo di un milionesimo di milionesimo di secondi dopo il Big Bang!
ke roba!

simone

davide ha detto...

Madò!

Buongiò, ci vuole un articolo
sulla radiazione di fondo del Big bang!
Una roba che riguarda la materia oscura, di cui ho capito poco!

non subito ma tra poco,
tieni in consideraz sto fatto!
ciao!

il Bruco ha detto...

Bravo a Davide!
argomento interessante!
questa materia oscura, o esotica è davvero ...un buon argomento

peccato solo lo scarso successo di questi post scientifici...ma continuerò!
poveri voi!

eheh

simone

Federica! ha detto...

L anno sorso su Focus ho letto un articolo riguardo la teoria dellle stringhe ed e' davvero interessante... parlavano gia degli studi di ginevra ma, non ho sentito piu niente...speriamo davvero riescano a darcene la prova! Si va oltre l universo...

davide ha detto...

sto focus è da appicciare!
parla di tette e culi scientifici:
è lo studio aperto della scienza,
il cecchi paone della cultura.

Marco tartaruga ha detto...

è vero fa pena focus meglio newton....anke se questo non centra con le stringhe

federica ha detto...

beh oh l informazione da li l'ho letta! quello era il punto!

Anonimo ha detto...

culo scientifico?

Anonimo ha detto...

Tolkien si è ispirato ad una teoria pagana storica, e antichissima.

Secondo PITAGORA il 'multi'Cosmo si 'spiegava' in Dieci Sfere, più una undicesima 'nascosta' che lo conteneva ed era ineffabile. Inoltre l'Archè, il principio primo delle cose era nella 'Vibrazione Musicale' del Numero. Quindi il Cosmo era il risultato di una Sinfonia chiamata 'Armonia Universale'.

Anonimo ha detto...

complimenti per il blog e soprattutto per l'articolo sulle stringhe...
saluti da uno curioso di conoscere i risultati di LHC
;-)

ultrasuoni ha detto...

E' bello questo articolo!

E da una vita che lo dicevo : la vibrazione meccanico - molecolare è basilare.

Su un un diagramma 2D di un'onda a sinusoide, se eliminiamo il tempo eliminiamo anche la vibrazione e larelativa curva oscillante : si va a zero, niente vita a 3 D , bisogna passare a 10 Dimensioni minimo.. forse ..per dare altre spiegazioni.

Le persone poco addentro nella fisica in genere, cercano di dare sempre giustificazioni classiche ormai superate sui fenomeni fisici, elettromagnetici, tempo-spazio - materia - energia.

La realtà (relativa) è invece semplice: le stringhe devono avere una forma vibratoria (anche minimale) : se no niente vita, tutto si accartoccia in un singolo punto in una particella fondamentale (rilasciando tutta l'energia + il tempo + lo spazio, all'esterno di essa).

ULTRASUONI

"all'inizio fu il verbo (cioè il suono)... poi venni io, e fù l'ultrasuono""

POST NURAGIK LOOK ha detto...

trascendentale