giovedì, febbraio 15, 2007

I "romantici" della scienza
Mi limito a riportare 2 episodi accaduti in secoli diversi e vissuti da un matematico e da un genio dell'elettromagnetismo...si, due persone che si occupano dello studio di campi differenti, ma entrambi VERI uomini di scienza:

->Grigori Perelman è uno degli uomini più geniali del pianeta siccome nel 2002 ha risolto la «Congettura di Poincaré», enigma insoluto dal 1904!
Il geniale matematico francese, Henri Poincare nel 1904, si pose il quesito se in una figura a tre dimensioni una linea può essere ridotta a un punto e diventare una sfera senza tagliare né la figura, né la linea.
Questo problema è così difficile da risolvere che nel 2000 furono offerti 1 milione di dollari a chi lo avrebbe risolto!
Il matematico Perelman si è impegnato per cinque anni per risolvere la 'Congettura di Poincaré': "le conseguenze della risoluzione si faranno notare soprattutto nel campo della fisica teorica perché"sicuramente grazie a lui si scoprirà la forma del universo".(dicono i fisici)
Perelman per riconoscimento doveva ricevere la «Fields medal», la medaglia più prestigiosa attribuita dall'Unione internazionale dei matematici, e il premio di un milione di dollari!
Ma lo scienziato russo non ha accettato ne il milione di dollari ne il premio, dicendo:" la medaglia Field è del tutto irrilevante per me. Se la soluzione è quella giusta non c'e bisogno di nessun altro riconoscimento"!!!
In precedenza, senza rispettare le regole della comunità scientifica, dopo mesi di silenzio seguenti l'annuncio dell'avvenuta risoluzione del problema, Perelman la pubblico su Internet in 473 pagine invece di inviarla a riviste di prestigio!!!

->Nel maggio del 1885, il magnate Westinghouse acquistò i brevetti di Tesla relativi soprattutto, al motore a corrente alternata e alla bobina. Così da creare la Westinghouse Electric Company.
In base ad un contratto stipulato fra Westinghouse, Tesla avrebbe ricevuto dei compensi altissimi, in particolare un milione di dollari per i brevetti e le royalties. Tuttavia se Westinghouse avesse poi pagato tali somme, la Westinghouse Electric Company avrebbe dovuto sopportare dei costi troppo alti e si sarebbe trovata in difficoltà sul mercato rispetto alle concorrenti aziende...in poche parole la Westinghouse era prossima alla chiusura!
Tesla si recò da Westingouse affermando: "I benefici che deriveranno alla società dal mio sistema di corrente alternata polifase è per me più importante dei soldi che entreranno nelle mie tasche. Mr. Westinghouse, voi salverete la vostra azienda così potrete sviluppare le mie invenzioni. Qui c'è il vostro contratto e qui c'è il mio, li strappo a pezzetti e non avrete più problemi con le mie royalties"

è! che bei gesti!!!
Tutti gli uomini di scienza lì dovrebbero imitare, o quantomeno potrebbero impegnarsi il piu' possibile per seguire e raggiungere il vero obiettivo della scienza!
Si,ma qual'è il suo vero obiettivo???
Io credo che la risposta sia espressa egregiamente in questa frase:
"La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell' umanità".(Nikola Tesla)
Simone

12 commenti:

alessio ha detto...

GRANDE BUONGIORGIO!!!

Nutriamoci di questa umana scienza... soprattutto in un'epoca strana come la nostra.

Alessa', tutta la mia solidarietà! :D

Alla prossima.

andrea ha detto...

questi non so niente in confronto alla nuova generazione di ing elettronici!!!

Poche persone possono cambiare il mondo e di quei pochi solo i più fessi vanno avanti, che società di m.....

il Bruco ha detto...

Ma vaff...... al buonismo, si potevano prendere i soldi e basta!!haha :)
(ma no scherzo, hanno fatto bene!!)
Per quanto riguarda Tesla, al cinema c'è un film "The Prestige" che in parte parla di lui e dei suoi esperimenti (anche se non tutti veri..) affascinanti!
VI consiglio di vederlo!!!!

Alessio grazie per il sostegno hehe:)

ALESSANDRA

davide ha detto...

L'ultima frase di Tesla x me è "sbagliata".

Penso che la tecnologia sia finalizzata al miglioramento dell'umanità, mentre la scienza ha come fine quello di "conoscere".

Cmq sto Tesla ha rotto il kazzo!
eheheh :D
Ma se fosse vero quello che diceva
perchè ancora nessuno lo mette in pratica?

Scherzi a parte,
spero che quello che sperimentò
possa diventare una tecnologia condivisa e diffusa.

Cmq mi piacerebbe pensare su un mio fatto personale:
ho fede nella scienza.

Va bene? si può?

marco tartaruga ha detto...

vi posso proporre qualcosa? ieri sera ho visto terminator 3. il finale mi ha molto colpito e specialmente questa frase:"abbiamo spero una vita a difenderci, e poi siamo stati massacrati dalla nostra stessa difesa". riferendosi alle testate atomiche che stavano massacrando tutto. l'arma quindi usata nel male porta male. paragonando la frase del mitico ( non skerzo!) Tesla "La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell' umanità"; mi è venuta un idea bizzarra: unire i due concetti. la tecnologia e la scienza devono essere sempre alla portata di tutti, non importa se poi uno diventerà famoso e l'altro no...lo scienziato nn dovrebbe migliorare il mondo per superare i suoi limiti? cioè ke lavoro è se lo fai per altri scopi? io però sottopongo sempre un quesito...come la useremo questo scienza...nel bene o nel male? sta a noi il tutto...

ps: se nn mi avete capito nn fa niente, oggi ho lavorato troppo. ciao

ziguliva ha detto...

Ta sera di San Valentino hai visto Terminator 3?!?!?!??!?!

Tranquillo....anche io l'ho visto! :(

Cmq bel post....anche se un milione di dollari è pur sempre un milione di dollari! :)

Il Grande Rabbino ha detto...

Quando un giorno ti guarderai allo specchio e ti chiederai "chi sono veramente?"... c`e` chi vedra lo specchio e chi vedra` se stesso.
Pensate... quando uno scienziato inventa qualcosa... che cosa vede? l`invenzione o se stesso?
Da cio che ho letto penso che Perelmen ha visto se stesso, e Tesla il primo giorno ha visto la sua creazione, ma il secondo guardando bene ha visto se stesso.

MondoA6Corde ha detto...

concordo anch'io con giuliano...in effetti non una cosa così facile guardare sè stessi nello specchio, ma forse l'umanità vera che si trova all'interno di tutti noi, se ricercata, può darci una mano...anke se 1 milione, beh, forse ci rifletterei su...ma no mica mi possono dare tutto dai, meglio non essee schiavi del denaro...vabbè, scusate il soliloquio...ciao a tutti

il Bruco ha detto...

Morale della favola:

2 donne su 2(alessandra e sara) avrebbero preso i soldi,
al contrario dei maschi!
ah ah! bella robba! che materialiste!...noi invece siamo piu' attaccati ai nostri ideali!
eheheh

cosa avete da dire a vostra discolpa?
(skerzo!)
simone

Il Grande Rabbino ha detto...

GRANDE SIMONE!!!!!
senza offesa per le care materialiste...

ziguliva ha detto...

a nostra discolpa????
credo solo siamo state un pò più sincere di voi......
ah ah ah

Alessandra ribelliamoci a questi maschietti tanto buoni all'apparenza! :)

il Bruco ha detto...

Potere alle donneee!!!
E... viva la sincerità,
Mia e di Sara!!
uahahaha : )


Alessandra
:)